Support Our Marines!

HIC SUNT LEONES

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Autore Topic: BENCHMADE 275 adamas  (Letto 5426 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

fausto nasafiaschi

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 3210
BENCHMADE 275 adamas
« il: 02 Marzo 2014, 17:07:43 »

Possiedo questo coltello. Al di là dei dati tecnici misurabili, quanto segue
sono le mie personali considerazioni; non vogliono essere il "giudizio
definitivo" del coltello ma solo ciò che ho constatato o che ne penso io in
base ai miei personalissimi gusti e al mio modo di usarlo.

Marca: Benchmade
Modello: 275 ADAMAS
Costruzione/tipo di blocco: Axis
Tipo di apertura: nottolino ambidestro
Materiale lama: D2 (60-62 hrc)
Finitura lama: nera gunkote
Materiale impugnatura: G-10
Sistema di porto: clip "deep carry" ambidestra solo tip-up
Lunghezza totale: 223 mm
Lunghezza da chiuso: 125 mm
Larghezza max da chiuso: 37 mm
Lunghezza lama: 9.7 cm
Larghezza max  lama: 30 mm
Larghezza centrale impugnatura: 30 mm al risalto centrale, 27 mm nella curva anteriore, 25 mm nella curva posteriore
Spessore lama: 3.6 mm
Spessore centrale impugnatura: 18 mm, si sfina a 15 mm verso le estremità
Biselli: drop point, saber ground
Filo: piano a V
Peso: 218 grammi (info BM) pesato:
Tiratura: industriale, serie nera, made in USA
Prezzo indicativo: 170 usd da Knifecenter - Mi sembra di averlo pagato 190 Euro da Thomas







Considerazioni:
Ho preso questo coltello ad agosto 2013 per usarlo al lavoro. Lasciando da parte il Voyager XL, dopo l' orso nero di Stefano Maffi questo è il mio folder piu' grosso. Qua non si parla solo di lunghezza della lama (10 cm, niente di pazzesco), tutto il coltello è costruito come il proverbiale carrarmato, in pratica è un folder che trasmette la sensazione di avere in mano un piccolo fisso.
La lama di spessore notevole (3.6 mm) è ben centrata e priva di giochi sia nel senso verticale che in quello laterale; pivot e axis lock sono lievemente sovradimensionati rispetto alla produzione normale; la costruzione è aperta con distanziale in G10, le guancette in g-10 sono accoppiate come di consueto a cartelle in acciaio 420 di buon spessore; la clip è del tipo "deep carry" ambidestra ma solo tip-up, il buco passalaccio è di dimensioni generose.
La cosa piu' riuscita di questo coltellone è l' impugnatura, generosa e comodissima. L' ergonomia è ottima, l' impugnatura è bombata al centro e si assottiglia verso le estremità; delle fresature per la presa (jimping) sono presenti ovunque si possa pensare di appoggiare il pollice.
L' Adamas viene fornito con foderino di cordura con attacchi "molle" di qualità medio/bassa, personalmente, nonostante il peso considerevole, mi trovo bene a tenerlo nella tasca anteriore dei jeans o nei tasconi dei cargo.
L' unico appunto che posso fare alla BM è forse di aver tenuto il filo un pò troppo spesso per i miei gusti, scelta in linea con la destinazione heavy duty del coltello ma che nel mio caso si rivela fastidiosa ( qui è doveroso ricordare che sono un cane ad affilare). Pur riuscendo a riaffilare il coltello con lo sharpmaker (da poter radere i peli e tagliare bene la carta) trovo sempre che nel taglio dei cordami piu' bastardi non riesca a "mordere" bene come altri coltelli che alterno sul lavoro ( orso nero, american lawman, bm rift).
« Ultima modifica: 02 Marzo 2014, 18:07:23 da fausto nasafiaschi »
Connesso


144:1
Rm 6:23
Molon Labe
Gibbs rule #9 - never go anywhere without a knife -

clodis

  • NUOVO UTENTE
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 49
Re:BENCHMADE 275 adamas
« Risposta #1 il: 14 Gennaio 2018, 17:22:02 »

Avendolo da qualche mese, concordo su quanto hai scritto, affilarli non è un problema, e il folder è quasi un fisso, avessero messo la possibilità di bloccare con un perno stile i folder wande tactical sarebbe stato il top.
Connesso