Support Our Marines!

HIC SUNT LEONES

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Autore Topic: [RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32  (Letto 6856 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

rfsnk

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 314
[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« il: 21 Dicembre 2015, 19:10:38 »

Come da titolo, volevo condividere anche con voi una recensione che ho fatto ai binocoli in questione.
Premesso che un buon binocolo non dovrebbe mancare in nessuna casa,
rappresenta un oggetto indispensabile per gli avventurosi (secondo me).




possiedo i due binocoli da tempo, quello grande da circa un paio d’anni,
il fratellino da qualche mese. Si tratta di questi modelli:


  • EAGLE OPTICS RANGER ED 8X42
  • EAGLE OPTICS RANGER ED 10X32
Le mie considerazioni sono quindi frutto di un uso abbastanza prolungato,
e anticipo che si tratta di due binocoli dal rapporto qualità prezzo eccezionale.
Entrambi sono dei binocoli Vortex, rimarchiati Eagle Optics, che è un noto rivenditore
d’oltreoceano. Nello specifico si tratta del modello talon hd, che gode anche di
garanzia a vita illimitata e trasferibile che, a quanto mi è sembrato di capire nei forum
specialistici, può farsi valere direttamente nei confronti di Vortex.

Premessa questa breve disquisizione, cercherò di illustrarvi i pregi di entrambi i modelli.
Si presentano in queste due scatole di cartone :)



Gli equipaggiamenti sono identici:
  • una custodia in nylon
  • una cinghia in nylon per la custodia
  • il binocolo con i copriobiettivi e i coprioculari
  • una pezzolina di buona qualità (migliore delle classiche da ottico)
  • una cinghia in neoprene per il binocolo


Ecco qui un primo piano della cinghia in neoprene:



E qui le due custodie con all'interno i gioiellini:




Si tratta di binocoli dall'eccellente rapporto qualità prezzo, come del resto potrete facilmente
evincere da una splendida recensione fatta da uno dei più grandi esperti italiani
di binocoli (facilmente trovabile in rete).

Hanno prestazioni DI POCO inferiori a binocoli che costano almeno 3 volte tanto,
ma di marche storiche e decisamente più blasonate e con più fascino.

Entrambi i binocoli montano delle ottiche ED, che sta a significare extra low dispersion,
non sto qui a spiegare in cosa consistano, anche perché non lo so perfettamente nemmeno io,
però in pratica rendono l’immagine nettamente superiore a quella dei binocoli che non li montano.



Il modello grande, l’8x42 lo ho comprato come binocolo principale, da usare sempre,
ogni volta che non ci sono problemi di peso e spazi. Maggiormente lo uso in casa, oppure
quando esco per uscite con il telescopio, è ottimo per spazzolare il cielo.
Prima avevo un binocolo 10x50 di buona qualità, che ho poi venduto qui sul forum,
e devo dire che la qualità dell'immagine è migliore.
Ci sono tante caratteristiche da valutare in un binocolo per saggiarne le qualità,
diciamo che rispetto al binocolo che avevo prima questo gode di un maggiore
campo di osservazione, e di una maggiore porzione di immagine perfettamente corretta.

L’esigenza di comprare un modello più compatto è invece sorta dopo,
spesso in escursione ho dovuto rinunciare ad osservare per bene degli uccelli o scoiattoli,
perché ho spesso lasciato a casa il binocolo per via degli ingombri e del peso.

Decisomi a comprare un nuovo binocolo, dalle dimensioni compatte,
c’è stato un lungo peregrinare fa vari modelli, tutti restituiti.
Sono passato da questi:
  • nikon sportstar 8x25
  • vortex diamondback 8x28
  • bushnell legend ultra hd 10x25
  • nikon monarch 7 8x30
  • ed infine il ranger 10x32
Giova una premessa, nikon sportstar e bushnell, hanno degli obiettivi davvero piccoli,
e specialmente con i 10 ingrendimenti del bushnell, non riuscivo a vedere bene.
Una pupilla d’uscita da 2.5 non è adatta all’osservazione a mano libera IMHO.

Il vortex diamondbach da me provato montava obiettivi da 28mm, ma qualitativamente
parlando mi è sembrato il peggiore di tutti, nonostante il doppio del prezzo rispetto al nikon spoststar.

Il nikon monarch e l’eagle optics ranger invece montano obiettivi da 30 e da 32 mm,
e qui il passo in avanti è stato notevole rispetto ai binocoli da 25mm.
Gli ingombri sono leggermente superiori al diamonback da 28 mm (mentre il nikon
sportstar e il bushnell legend erano decisamente più compatti), ma la qualità visiva è su un altro livello.


Ho scelto di prendere il modello da 10 ingrandimenti per avere più soddisfazioni durante le escursioni
con pernotto… dieci ingrandimenti, guardando il cielo, ti danno quel dettaglio in più che ti letteralmente
appiccicare alla volta celeste…. insomma si capisce che ne sono molto soddisfatto :) :)
(a dire il vero è un formato che mi è piaciuto così tanto che non escluderei di poter fare una follia
e spendere cifre più alte per comprare una swaroski, anche se i benefici, per un non appassionato,
non sarebbero secondo me apprezzabili).

passando alle caratteristiche comuni di entrambi i binocoli, possiamo dire che la qualità costruttiva è di altissimo livello. Ottiche e scafo in magnesio ed impermeabilizzazione ottenuta riempendoli
con gas argon, molto superiore al neon nell'evitare l'appannamento delle lenti nei passaggi caldo/freddo.

Montano paraoculari estraibili, e copriobiettivi con un pratico sistema per non perderli,
anche se alcuni utenti, stando a quanto ho letto in alcuni forum americano, lamentano
un eccessivo lasco con conseguentemente sfilamento. Nei miei esemplari stanno saldamente a loro posto.

La messa a fuoco avviene tramite un rotore centrale, estremamente fluido, ben grippante
e che trasmette grande solidità.

Il coprioculari è dotato di un pratico sistema idoneo a consentire mantenerli montati, non perderli, e avere cmq il binocolo pronto all’uso quando lo si porta attaccato al collo. Potete vedere in foto come si è realizzato il tutto, è stato sufficiente “non chiudere” un aggancio:



In questo modo, quando si deve osservare, si tolgono gli oculari, e rimangono agganciati
da un solo lato alla cinghia di trasporto.

In questa foto si vedono i paraoculari estratti alla massima estensione,
che garantiscono la corretta visione, tramite la collocazione della pupilla
all'esatta distanza dall'oculare, il cd. eye relief.




In caso di portatori basta semplicemente non estrarre i paraoculari.
Io sono un portatore di occhiali, ma onestamente preferisco osservare
senza occhiali e regolare la diottria dall'apposito meccanismo di messa a fuoco
presente sull'oculare destro.


Una delle cose migliori che ho apprezzato di questi binocoli, è la bassissima distanza di messa a fuoco.
Praticamente posso usarli come una sorta di lente di ingrandimento a distanza.

Con il modello piccolino, che dispone di una messa a fuoco più corta,
riesco a mettere a fuoco molto bene un ragno che mi sale sugli scarponi.
Con il binocolo grande, invece, necessito di almeno un paio di metri per mettere a fuoco.

Sono entrambi forniti di un aggancio per il treppiede che, salvo particolari teste per i treppiedi,
necessita di un apposito adattatore.

Sono inoltre compatibili con un moltiplicatore vortex, che non possiedo,
che può trasformarli in piccoli e potenti cannocchiali
(da usare tassativamente con treppiede dati gli eventuali alti ingrandimenti).



Con questo credo sia tutto :)

ah dimenticavo i prezzi, sono circa 470 euro per il 42 mm, e 420 euro per il 32mm.



Connesso


drieu

  • sgresenda
  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 2936
  • Andrea
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #1 il: 21 Dicembre 2015, 19:46:53 »



bella recensione, complimenti!  :sign01:
mentre la leggevo mi dicevo: finalmente un riferimento per comprare un binocolo piccolo, leggero e di qualità
..fino a quando sono arrivato al prezzo!   :-[
so bene che nell'ottica la qualità si paga, eh
ma è fuori budget per me


Connesso
si hic sunt leones, ubi oves?

"scolta, toso..." (Falier)

"Essere attuali è, in fondo, una disfatta spirituale" (Emil Cioran)

"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità, ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede" (Ernst Jünger)

rfsnk

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 314
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #2 il: 21 Dicembre 2015, 19:53:33 »

hai ragione, e per arrivare ai top di gamma si parla di almeno almeno 1000 euro...

tu che binocolo vorresti e che budget hai? magari ti do qualche consiglio .)
Connesso

Fog

  • Coglione Storico
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8890
  • cogito, ergo me scojono
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #3 il: 22 Dicembre 2015, 00:01:16 »

complimenti per la recensione.  :clap: :clap:
io ho un piccolo steiner, niente di che ma un terzo del costo, sarebbe interessante comparare per comprendere le differenze.
Connesso
la peggiore solitudine e' quella che si vive in due

Soffro, ma sti cazzi.
Preferisco mille dubbi ad una certezza
FURUKU!!!!
IO SONO KRATOS, E MO' SO CAZZI VOSTRI!

rfsnk

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 314
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #4 il: 22 Dicembre 2015, 22:30:02 »

si, il mondo dei binocoli mi sta affascinando sempre di più :) quale steiner hai?


Connesso

Marco

  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 2366
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #5 il: 22 Dicembre 2015, 22:47:19 »

Ottima recensione.
Grazie del lavoro svolto.
Connesso
Il perdono libera l'anima, cancella la paura.

Improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo.

drieu

  • sgresenda
  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 2936
  • Andrea
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #6 il: 22 Dicembre 2015, 23:35:55 »

hai ragione, e per arrivare ai top di gamma si parla di almeno almeno 1000 euro...

tu che binocolo vorresti e che budget hai? magari ti do qualche consiglio .)

grazie, ne approfitto

a casa ho un Nikon Sporter I 8x36 7° e ne sono molto soddisfatto
mio fratello ha uno Steiner Military Marine 7x50, ma il Nikon se lo fuma, per luminosità e nitidezza
in notturno poi non c'è paragone

il problema è che sono pesanti, troppo per portarmeli dietro

vorrei un binocolo più leggero, mi bastano 8 ingrandimenti
facilmente trasportabile
non pretendo prestazioni mirabolanti, ma l'importante è che siano nitidi
badget non vorrei superare i 200€...se poi mi dici che con € 250 mi porto a casa un Palomar portatile...non starò certo a sparagnare  ""//)=
Connesso
si hic sunt leones, ubi oves?

"scolta, toso..." (Falier)

"Essere attuali è, in fondo, una disfatta spirituale" (Emil Cioran)

"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità, ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede" (Ernst Jünger)

Fog

  • Coglione Storico
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8890
  • cogito, ergo me scojono
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #7 il: 23 Dicembre 2015, 00:55:54 »

si, il mondo dei binocoli mi sta affascinando sempre di più :) quale steiner hai?

non ricordo il modello, domani ci do uno sguardo e riporto  ;)
Connesso
la peggiore solitudine e' quella che si vive in due

Soffro, ma sti cazzi.
Preferisco mille dubbi ad una certezza
FURUKU!!!!
IO SONO KRATOS, E MO' SO CAZZI VOSTRI!

Zoro

  • UTENTE CONFERMATO
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 1847
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #8 il: 23 Dicembre 2015, 11:22:40 »

Bellissima recensione!!!  :okke: Grazie per i consigli, avevo un binocolo russo, ma lo persi anni fa, ora se sono a casa uso un cannocchiale russo anni 90, un komz zrt 30 x 60, è divertente per guardare le stelle, la luna, i pianeti e le montagne che ho qui intorno e ho un monocolo cinese, ma non è all'altezza. Un binocolo portabile, comodo e serio, mi servirebbe. Restando allineato al budget di Andrea, sui 200 euro, cosa mi/ci consiglieresti??
Connesso
Chi non ha visto il calar della notte non giuri d'inoltrarsi nelle tenebre. (Elrond)
Poiché i consigli sono doni pericolosi, anche se scambiati fra saggi, e tutte le strade possono finire in un precipizio. (Gildor)

rfsnk

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 314
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #9 il: 23 Dicembre 2015, 12:26:09 »

hai ragione, e per arrivare ai top di gamma si parla di almeno almeno 1000 euro...

tu che binocolo vorresti e che budget hai? magari ti do qualche consiglio .)

grazie, ne approfitto

a casa ho un Nikon Sporter I 8x36 7° e ne sono molto soddisfatto
mio fratello ha uno Steiner Military Marine 7x50, ma il Nikon se lo fuma, per luminosità e nitidezza
in notturno poi non c'è paragone

il problema è che sono pesanti, troppo per portarmeli dietro

vorrei un binocolo più leggero, mi bastano 8 ingrandimenti
facilmente trasportabile
non pretendo prestazioni mirabolanti, ma l'importante è che siano nitidi
badget non vorrei superare i 200€...se poi mi dici che con € 250 mi porto a casa un Palomar portatile...non starò certo a sparagnare  ""//)=



forse ho capito male io :)

mi sembra di capire che il nikon sia più luminoso dello Stainer,
ma mi sembra alquanto strano :)) ???

lo steiner in questione è ideato apposta per un uso marino,
e per garantire ottima visibilità anche al crepuscolo.

forse intendevi dire il contrario? :))
Connesso

rfsnk

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 314
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #10 il: 23 Dicembre 2015, 12:48:42 »

rispondo a Drieu e a Zoro, che mi hanno chiesto un suggerimento per un binocolo leggero da portare sempre in escursione :)


allora il discorso è, purtroppo, non molto semplice, e varia da persona a persona, specie se si vuole usare il binocolo con gli occhiali.

Ci sono due fattori da prendere in considerazione, il peso e l'estrazione pupillare.

1) più il binocolo è leggero, e meglio è, sia per portarlo in giro, che per poterlo reggere meglio durante l'osservazione.
2) un binocolo, per essere comodo da usare e non affaticare la vista, deve avere un buon rapporto fra ingrandimenti e mm degli obiettivi.
3) un binocolo, per essere leggero, non deve avere obiettivi molto grandi.


sostanzialmente bisogna scegliere fra due vertici di un triangolo (a meno che non si voglia dilapidare uno stipendio)

la mia ricerca del binocolo da portarmi in escursione è partita esattamente dalle vostre stesse considerazioni,
leggero, affidabile, maltrattabile, comodo da usare..... come budget mi ero dato 150, minore del vostro.

come ho detto nella recensione, sono partito dal vortex diamondback 8x28, ma la qualità ottica non mi ha soddisfatto affatto,
a livello meccanico e costruttivo invece era molto convincete..... se si vuole fare un vero salto di qualità. ci vogliono le lenti ED.
Un binocolo che a molti appassionati convince, dotato di lenti ED, è il bushenell ultra hd 10x25 (che io personalmente l'ho trovato pessimo).
La qualità visiva è sicuramente buona, ma sostanzialmente, dati i 2.5 mm di estrazioni pupillare, non mi da confort di visione.

Io dopo lungo girovagare sono approdato a questo 10x32 (per gustarmi al meglio anche i cieli notturni)....


Se dovessi dare un consiglio spassionato, si suggerirei di risparmiarmi questi 200 euro,
perchè secondo me il salto qualitativo non vale la candela...


come rapporto qualità/prezzo/peso secondo me il migliore è il NIKON MONARCH 7 8X30,
pesa meno di 500, e rispetto al nikon di drieu, oltre che superiore qualità ottica,  si risparmierebbero circa 250 grammi di peso


un ottimo consiglio, se magari aiutato da qualcuno più esperto, è di scandagliare i vari mercatini dell'usato....

paragonando il monarch 7 da me suggerito, con il 10x32 della recensione, posso dirvi questo:

la differenza di circa 100 euro fra i due, è giustificabile per un appassionato.
Il vortex/eagle optics è costruito meglio, ma non vuol dire che il Nikon sia fatto male.

al centro la qualità dell'immagine è ottima in tutti e due, mentre ai bordi vince chiaramente il mio,
che è anche leggermente più luminoso del nikon...

se trovate un nikon monarch 7, usato ma pari al nuovo, non fatevelo sfuggire, anche se i binocoli non calano molto di prezzo.

su subito.it, trovo spesso binocoli in vendita.
un'occhiata alla pagina della vostra città, con possibilità di testarlo a mano, sicuramente no fa male :)


poi naturalmente dipende anche da come volete usare il binocolo e dalle escursioni che fate,
se magari in escursione con voi portare un piccolo treppiedi per la reflex, e le fate quasi sempre di giorno,
allora il Bushnell legend ultra hd 10x25, considerando che starebbe fermo sul treppiedi, potrebbe fare al caso vostro.


se mi dati altri consigli posso indirizzarvi meglio,
fermo restando che per uno generico in escursione, in cui pesi e ingombri sono importantissimi, 30 - 32 mm mi sembrano l'ideale...



« Ultima modifica: 23 Dicembre 2015, 12:50:08 da rfsnk »
Connesso

Marsus

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 1990
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #11 il: 23 Dicembre 2015, 13:15:38 »

ingrandimenti,pupilla d'uscita,affaticamento degli occhi etc,se non c'è la qualità delle lenti propria dei marchi austro- tedeschi i discorsi stanno a zero.Con i coltelli valgono gli Opinel e anche i cinesi,con i binocoli no.
I miglior binocoli compatti leggeri sono gli Swarowski 8x20 e 10x25,nei medi ancora va forte il classico Swarovski gommato con i prismi di porro 7x42,lo Zeiss 7x42 Dialyt è un po' più ingombrante e come il precedente,nonostante l'età,sta ancora tra i migliori in assoluto.I nuovi Swarovski con i prismi a tetto costano molto di più del classico anzicitato ,ma non credo che siano migliori per qualità visive-
tutto il resto,che sia americano o giapponese , è un contentino-
Connesso

rfsnk

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 314
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #12 il: 23 Dicembre 2015, 14:07:42 »

ingrandimenti,pupilla d'uscita,affaticamento degli occhi etc,se non c'è la qualità delle lenti propria dei marchi austro- tedeschi i discorsi stanno a zero.Con i coltelli valgono gli Opinel e anche i cinesi,con i binocoli no.
I miglior binocoli compatti leggeri sono gli Swarowski 8x20 e 10x25,nei medi ancora va forte il classico Swarovski gommato con i prismi di porro 7x42,lo Zeiss 7x42 Dialyt è un po' più ingombrante e come il precedente,nonostante l'età,sta ancora tra i migliori in assoluto.I nuovi Swarovski con i prismi a tetto costano molto di più del classico anzicitato ,ma non credo che siano migliori per qualità visive-
tutto il resto,che sia americano o giapponese , è un contentino-

Nn mi trovi d'accordo...  A meno che tu nn pensi che anche una sportiva dal medio alto prezzo sia un contentino rispetto ad una Ferrari o una lamborghini....

Tu hai citato direttamente il top della produzione mondiale...  Io personalmente muoio dalla voglia di provare uno swaro vision, ma onestamente nn penso di trovarci differenza enormi rispetto a questo binocolo recensito.... Naturalmente sottolineando che finora uno swaroski nn lo ho provato, ma riferisco le impressioni dei massimi appassionati ed esperti del settore, facilmente consultabili online
Connesso

drieu

  • sgresenda
  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 2936
  • Andrea
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #13 il: 23 Dicembre 2015, 14:38:03 »

hai ragione, e per arrivare ai top di gamma si parla di almeno almeno 1000 euro...

tu che binocolo vorresti e che budget hai? magari ti do qualche consiglio .)

grazie, ne approfitto

a casa ho un Nikon Sporter I 8x36 7° e ne sono molto soddisfatto
mio fratello ha uno Steiner Military Marine 7x50, ma il Nikon se lo fuma, per luminosità e nitidezza
in notturno poi non c'è paragone

il problema è che sono pesanti, troppo per portarmeli dietro

vorrei un binocolo più leggero, mi bastano 8 ingrandimenti
facilmente trasportabile
non pretendo prestazioni mirabolanti, ma l'importante è che siano nitidi
badget non vorrei superare i 200€...se poi mi dici che con € 250 mi porto a casa un Palomar portatile...non starò certo a sparagnare  ""//)=



forse ho capito male io :)

mi sembra di capire che il nikon sia più luminoso dello Stainer,
ma mi sembra alquanto strano :)) ???

lo steiner in questione è ideato apposta per un uso marino,
e per garantire ottima visibilità anche al crepuscolo.

forse intendevi dire il contrario? :))

sì, il Nikon è più luminoso dello Steiner...sarà che il tedesco ormai ha i suoi anni ed è stato un po' strapazzato, ma è così
di contro, il Nikon ha un po' di perdita di qualità dell'immagine ai bordi, rispetto allo Steiner

vado a vedermi le caretteristiche del Nikon che mi hai consigliato
per ora grazie!  :okke:
Connesso
si hic sunt leones, ubi oves?

"scolta, toso..." (Falier)

"Essere attuali è, in fondo, una disfatta spirituale" (Emil Cioran)

"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità, ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede" (Ernst Jünger)

nerochenero

  • PeriPatetico
  • Amministratore
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 5147
Re:[RECENSIONE] Binocoli eagle optics ranger ed 8x42 e 10x32
« Risposta #14 il: 23 Dicembre 2015, 15:32:08 »

Ho trovato utile la rece, grazie!

questo sembra carino...

http://www.binomania.it/anteprima-mondiale-swarovski-compact-cl-10x25/
Connesso
Ammazza, Jago, io te credevo tanto bono, tanto onesto… Un pezzo di pane… e invece quanto sei cattivo… Com’è?