HIC SUNT LEONES

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Software del forum aggiornato il 31-08-2020

Autore Topic: Un po' di classificazione  (Letto 8820 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Federico

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 1708
Un po' di classificazione
« il: 23 Dicembre 2013, 23:42:52 »

Partendo dal presupposto che c'è almeno uno stile di puukko per ogni regione e al loro interno ci sono tutte le variazioni del caso da un fabbro all'altro, cerco di fare un po' d'ordine nei nomi così da facilitare la comprensione a chi non associa a memoria un nome a uno stile.
Mi limiterò per ora ai modelli da utilizzo giacchè ci sono anche alcuni modelli detti "festivi", molto decorati e caratteristici soprattutto della costa sul Golfo di Botnia.

Definizione: il finlandese ha due parole distinte per descrivere i coltelli di dimensioni medio piccole.
Veitsi, tutti quei coltelli che non nascono per l'uso a caccia o nell'intaglio, quindi i coltelli da cucina, da carne, i "coltelli da donna" completamente in acciaio ecc.
Puukko, un coltello da cintura nato espressamente per l'uso venatorio, di carpenteria e d'intaglio.


Maasepän puukko (puukko di fabbro di villaggio)
Il più antico e semplice, già presente nell'Alto Medioevo. Lama letteralmente piantata nel manico monolitico e monomateriale. Fodero in cuoio o in striscie di corteccia.



Kokemaki puukko, dal nome di un paese fra Tampere e Pori.
Variazione regionale del precedente; pomo a cuneo, tipo gli Opinel.


Hattu puukko, dal tipo di fodero "a cappello", appunto.
Variante da collo dei precedenti.


Orijärvi puukko, dal nome di un lago vicino a Mikkeli, anche se il coltello è originario di Fiskars.
Modello poco diffuso e conosciuto, biselli praticamente a tutta altezza e primo abbozzo di pomo a testa d'uccello.


Vuolupuukko/nikkarinpuukko/yleispuukko, nomi generici indicanti un puukko per l'uso generico giornaliero. Si tende a chiamamare così quelli con pomo pronunciato, ma anche i normali puukko con manico cilindrico e collari di metallo.



Tommi puukko, il più famoso e leggendario. Prende il nome da Thomas Woodward, mentore di Kalle Keränen, inventore del genere.
Canonicamente ha lama rombica pulita, pomo scanalato e fodero bicolore, ma quest'ultimo carattere non è vitale.
Su du lui furono fatte ampie variazioni di dimensioni (lame anche da 170-200 mm) e di manico, con il Pokara Tommi della Guerra d'inverno.




Tuohi puukko/tuohipää puukko, nomi generici per indicare puukko con manico in dischi di corteccia di betulla.
Anche questo molto antico, probabilmente quanto il maasepän puukko o appena successivo.


Pekanpää puukko, dal nome di un villaggio vicino a Tornio, letteralmente "testa di Pietro".
Variante del precedente, con lama a punta uncinata, collari sottili e manico più rastremato agli estremi.
« Ultima modifica: 23 Dicembre 2013, 23:50:17 da Federico »
Connesso
"Quando gli Æsir indussero il lupo Fenrir a farsi legare alla catena Gleipnir, questi non credette che in seguito l'avrebbero lasciato andare, finché Týr non mise la sua mano nella sua bocca come pegno".
Edda in prosa

boandjimmy

  • Una porzione da Uomo
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8676
  • Giuseppe - RKS #5940
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #1 il: 23 Dicembre 2013, 23:59:34 »



 :clap:

sempre prezioso
Connesso


Have a Knife Day
De'nis Mura # 3, Di Paco#2, Kiko #8, Terzuola #105

Marco

  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 2396
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #2 il: 24 Dicembre 2013, 00:45:10 »

Grazie, ora ne capisco un poco di più.
Connesso
Il perdono libera l'anima, cancella la paura.

Improvvisare, adattarsi, raggiungere lo scopo.

Zoro

  • UTENTE CONFERMATO
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 1959
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #3 il: 24 Dicembre 2013, 01:22:54 »

Molto interessante, bravo!!!!! :okke:
Connesso
Chi non ha visto il calar della notte non giuri d'inoltrarsi nelle tenebre. (Elrond)
Poiché i consigli sono doni pericolosi, anche se scambiati fra saggi, e tutte le strade possono finire in un precipizio. (Gildor)

Eta_Beta

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 169
  • Paolo
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #4 il: 24 Dicembre 2013, 08:05:07 »

Grazie Federico  :okke:
Connesso

Lunatic

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 845
  • L'urlo - Edvard Munch
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #5 il: 24 Dicembre 2013, 10:47:27 »

Ciao.

Veramente interessante.
Grazie Fede
 :clap:
Connesso
There's someone in my head but it's not me.

drieu

  • sgresenda
  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 3042
  • Andrea
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #6 il: 27 Dicembre 2013, 23:37:54 »



ho trovato questo schema del fodero del "tommi", che mi pare ben fatto

Connesso
si hic sunt leones, ubi oves?

"scolta, toso..." (Falier)

"Essere attuali è, in fondo, una disfatta spirituale" (Emil Cioran)

"Io sono Anarca non perché disprezzi l'autorità, ma perché ne ho bisogno. Così, non sono nemmeno un miscredente, bensì uno che esige cose degne di fede" (Ernst Jünger)

Donzaucker

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 1091
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #7 il: 27 Dicembre 2013, 23:54:48 »

interessante ed esauriente :sign01:
Connesso


Il tempo non sussiste di per sè, sono le cose stesse che creano il senso di quello che e' scorso negli anni, di quello che esiste nel presente, di quello che poi seguira'.

boandjimmy

  • Una porzione da Uomo
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8676
  • Giuseppe - RKS #5940
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #8 il: 28 Dicembre 2013, 14:31:34 »

 :sign01:

e bello anche il coltello
Connesso


Have a Knife Day
De'nis Mura # 3, Di Paco#2, Kiko #8, Terzuola #105

Siggi

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 151
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #9 il: 09 Febbraio 2014, 08:33:53 »

grazie mille!  :sign01:
Connesso

Giorgio

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 132
  • Pochi, ma buoni... i ferri da taglio.
Re:Un po' di classificazione
« Risposta #10 il: 09 Febbraio 2014, 18:09:38 »

Ottima spegazione, molte grazie. [:::]
Connesso
Sembra facile, affilare un coltello, chi lo sa fare bene, ne ha rovinati tanti.