Support Our Marines!

HIC SUNT LEONES

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Autore Topic: Accetta Husqvarna  (Letto 4204 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Corse

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 6789
Accetta Husqvarna
« il: 15 Giugno 2014, 10:43:53 »

Eccoci qui con l'ultimo arrivo, un'accetta Husqvarna presa su Amazon per circa €30
Il modello in questione sembra essere quello del 2011 , data oltre la quale ( da quanto ho letto su internet ) il produttore che le realizzava in Svezia per conto della Husqvarna è passata da Wetterlings a Hults Bruk
Infatti dopo quella data cambiano forma della testa e manicatura


Non avendo impugnato il modello precedente, mi limiterò a un confronto con le altre due accette in mio possesso ossia la Wetterlings large hunting e la Wetterlins Carpenter
La prima è un vecchio modello ( non credo ancora a catalogo ) che ormai ho con me a oltre 10 anni, la seconda un'accetta specialistica che ho preso qualche mese fa.


Per brevtà, ci riferiremo alle accette come WLH ( Wetterlings large hunting), WC (Wetterlins Carpenter niente ironia, please ) e HH ( Husqvuarna Hatchet )


Da un veloce raffronto, si posso notare le diverse geometrie delle tre teste:



Da sinistra : WLH , HH e WC


Si nota subito una differenza sostanziale della Carpenter che però ha una conformazione dedicata al lavoro per cui è stata disegnata. Invece la WLH e la HH sono relativamente simili , anche se si nota un maggiore spessore al filo per la seconda ( in realtà dalla foto si nota poco, ma la prima ha 0,4 mm a 1cm dal filo contro i circa 4,8 della seconda e i 5,8 della terza ).
A circa metà bisello, le prime due accette più o meno si equivalgono a spessore e lo stesso dicasi per il punto in cui inizia il manico. La WC ovviamente fa storia a se


Quello che colpisce è anche la diversa conformazione della testa della WLH e della HH, come si nota da queste due foto hanno infatti taglienti di diversa lunghezza e diversa angolazione














Passando ad un'analisi più approfondita della nuova arrivata, si nota come le finiture siano sempre sufficienti ( ma del resto lo stesso si può dire delle Wetterlings, mentre le Gransfors mi sono sempre sembrate meglio rifinite specie come regolarità di lavorazioni e affilatura ).
Il filo era abbozzato a corteggiatrice e il manico ruvido
Come per le altre due accette in passato, ho subito dato una lucidata al manico e lavorato un pò sul filo in modo da renderlo più sfruttabile ( non l'ho portato a specchio per questione di tempo e ovviamente per la destinazione d'uso dell'oggetto )


Devo dire però che il manico mi è sembrato ben fatto, regolare e comodo. La testa fissata con cura  ( cosa che non posso dire della WLH , a cui nel tempo ho dovuto più volte aggiungere fermi ) anche se la parte del manico dove si incastra la lama mi è sembrata sbozzata in maniera grossolana e imprecisa.
Si notano anche segni come di colla, forse messi per fermare i cunei ( anche questa pratica discutibile, ma potrei sbagliarmi )

















Ho anche provato a dare qualche colpo su vecchie travi e a riaffilare l'accetta, riscontrando una buona maneggevolezza ( il manico non è enorme ma si maneggia bene ad una e due mani ), una discreta potenza (la testa sembra più pesante rispetto alla WLH  )  e una buona penetrazione
Un confronto più imparziale e preciso prevederebbe sessioni di taglio più lunghe con più utilizzatori e un confronto con accette simili della Wetterlings e della Gransfors. Ma per quello dovrete aspettare la prossima escursione

Altra piccola nota, la tempra mi è sembrata ad occhio ( ma MOLTO ad occhio ) più bassa rispetto alla WLH ( osservazione dovuta alla sessione di affilatura e al breve utilizzo fatto )

Ma siamo nel campo delle pure illazioni :pensoso:


Andiamo a chiudere con qualche piccola osservazione riassuntiva
L'accetta pare ben fatta per la sua tipologia e per il prezzo ( circa la metà di una Wetterlings e un terzo di una Gransfors )
Fino alla prova sul campo, posso dirmi soddisfatto anche se continuo a preferire sulla carta le geometrie della WLH ma i fatti potrebbero darmi torto


Chiudiamo con il fodero per la protezione del filo, semplice e ben fatto ( meglio di quello della WC , che è una vera schifezza )
Rispetto a quello della WLH ( che appare di migliore qualità e più pratico ) almeno non dovrebbe risentire di tagli o rovinarsi con l'uso


Dimenticavo, piccola nota sul manico. Le Wetterlings hanno il marchio inciso a fuoco e ben visibile. La Husvuarna invece è verniciato ( ovviamente essendo il produttore diverso, non marchia a fuoco evidentemente ) ed infatti dopo una veloce lucidatura è quasi sparito








PS ultima piccola nota OT, venerdì ho approfittato del primo giorno di ferie che sono riuscito a prendermi dopo quasi 3 mesi per un giro con la moglie ( era il nostro anniversario )
Durante questo giro, sono riuscito a fare un salto alla Decathlon scoprendo che avevano disponibile un paio di ghette che cercavo da mesi ( fuori produzione  e ultimo paio disponibili ) e che inoltre avevano aggiunto a catalogo un firesteel. Ovviamente non ho potuto esimermi  :pensoso:


« Ultima modifica: 15 Giugno 2014, 11:27:03 da Corse »
Connesso


Only Thing We Have to Fear Is Fear Itself

Quis custodiet ipsos custodes?

Se una scrivania in disordine è segno di una mente disordinata, di cosa sarà segno allora una scrivania vuota?

Giorgio

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 132
  • Pochi, ma buoni... i ferri da taglio.
Re:Accetta Husqvarna
« Risposta #1 il: 16 Giugno 2014, 21:30:28 »

Bellissima presentazione, Complimenti.
Allora non sono l'unico che ha contratto questo tipo di malattia, che si diceva debellata, dell' acquisto  "compulsivo", per i ferri taglienti e affini */*::
Connesso
Sembra facile, affilare un coltello, chi lo sa fare bene, ne ha rovinati tanti.

Goemon

  • Amministratore
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 11288
  • Stefano
Re:Accetta Husqvarna
« Risposta #2 il: 16 Giugno 2014, 21:41:25 »

Le geometrie del tagliente mi sembrano azzeccate, ma la testa, per i miei gusti è proprio brutta.  ""//)=
Connesso
Studi scientifici hanno dimostrato che l' essere troppo intelligenti allontana le altre persone. Lo sapevo che non poteva essere solo perchè sono stronzo.

Corse

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 6789
Re:Accetta Husqvarna
« Risposta #3 il: 16 Giugno 2014, 22:32:17 »

Le geometrie del tagliente mi sembrano azzeccate, ma la testa, per i miei gusti è proprio brutta.  ""//)=
si, concordo
Brutta quasi quanto la Rosselli  :pensoso:
Connesso
Only Thing We Have to Fear Is Fear Itself

Quis custodiet ipsos custodes?

Se una scrivania in disordine è segno di una mente disordinata, di cosa sarà segno allora una scrivania vuota?

Corse

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 6789
Re:Accetta Husqvarna
« Risposta #4 il: 16 Giugno 2014, 22:33:40 »

Bellissima presentazione, Complimenti.
Allora non sono l'unico che ha contratto questo tipo di malattia, che si diceva debellata, dell' acquisto  "compulsivo", per i ferri taglienti e affini */*::
naaahhhh , ormai mi sono disintossicato  ;)
Connesso
Only Thing We Have to Fear Is Fear Itself

Quis custodiet ipsos custodes?

Se una scrivania in disordine è segno di una mente disordinata, di cosa sarà segno allora una scrivania vuota?