Support Our Marines!

HIC SUNT LEONES

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Autore Topic: coltello bushcraft e cibo  (Letto 7022 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Fog

  • Coglione Storico
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8875
  • cogito, ergo me scojono
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #30 il: 07 Febbraio 2017, 14:15:53 »

scusa, ma qualcuno ti ha detto che carbonioso è bene e inox male?

perchè non è che abbia capito benissimo il punto 2

se vuoi usare inox o carbonioso è puramente scelta personale, io ancora devo capire le differenze  :pensoso: :pensoso: , uso un coltello se mi piace e se riesco a farlo tagliare (cosa rara.......), sticazzi di che è fatto.  ""//)= ""//)=
Connesso
la peggiore solitudine e' quella che si vive in due

Soffro, ma sti cazzi.
Preferisco mille dubbi ad una certezza
FURUKU!!!!
IO SONO KRATOS, E MO' SO CAZZI VOSTRI!

carthago69

  • UTENTE CONFERMATO
  • ****
  • Offline Offline
  • Post: 1233
  • Salute & Serenità, anche se da conquistare...
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #31 il: 07 Febbraio 2017, 14:18:17 »

scusa, ma qualcuno ti ha detto che carbonioso è bene e inox male?

perchè non è che abbia capito benissimo il punto 2

se vuoi usare inox o carbonioso è puramente scelta personale, io ancora devo capire le differenze  :pensoso: :pensoso: , uso un coltello se mi piace e se riesco a farlo tagliare (cosa rara.......), sticazzi di che è fatto.  ""//)= ""//)=

muretto mio, al raduno hai sbugiardato più di qualcuno... hai dimostrato che hai imparato bene come affilare le tue lame.... ^^** ^^** ^^**



 ^^(())
Connesso

improvvisare adattarsi e raggiungere lo scopo...
percorro il sentiero "VITA" e finché sarò con LORO, sarà bello comunque...
Estote Parati!!

Puukko

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 1226
  • Collezionista di Troiate in Latta Pigiata
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #32 il: 07 Febbraio 2017, 14:42:23 »

Anche io ho qualche dubbio sul punto 2.

Posto ciò che ha detto Fog sul discorso inox - carboniosi e cioè che nessuno demonizza l'acciaio inossidabile, e che il post del punto 2 sia stato scritto sotto l'influsso dell'LSD (non tanto per il senso, quanto per le lucidissime scelte stilistiche e semantiche, sembra di leggere Alice nel Paese delle Meraviglie di Carroll), si arriva a questo punto perchè CERTI coltelli sono realizzati con CERTI acciai ed ovviamente si vuole però usare il coltello per fare più di una cosa, in questo era già illuminante il post di Max. Se poi vuoi prenderti un bushcraft in acciaio inox (Mora e Helle i primi che mi vengono in mente) chi te lo impedisce?

Connesso
Rinnegato dal clan CSUH dal Sensei Covino, ora seguo solo la via del CSFW

clodis

  • NUOVO UTENTE
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 49
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #33 il: 07 Febbraio 2017, 15:18:13 »

Ho semplicemente postato due pareri per esempio sulla discordanza sull'uso dell'uno (carboniosi) e dell'altro (inox) , personalmente ho coltelli sia carboniosi che inox, fatto sta che generalmente preferisco usare un solo coltello che porto sempre con me e lo uso per tutto, infatti con il tempo e l'esperienza mi pare di aver capito che se impariamo ad usare bene un singolo coltello, potremmo farci quasi di tutto, poi con la coltellite, malattia incurabile, ogni tanto si compra una lama, e allora si ruotano, mi spiace avere dei bei coltelli carboniosi e non usarli perché al momento del cibo, mille pippe, gusto odore ecc. allora chiedevo come si trova chi li usa e i suoi perché, io l'unico che ho usato tanto , quando ero nell'esercito, un camillus pilot, ma ero molto giovane, stupido(quello ancora ) , e avevo anticorpi e globuli bianchi grossi come criceti , con gli anni i criceti si fanno più tisici è il gusto si raffina, ""//)= ciò nonostante sono alla ricerca di esperienze che mi incoraggino all'utilizzo dei carboniosi al pari degli inox, o in alternativa vendere tutti i miei carboniosi e puntare solo agli inox.
Connesso

Fog

  • Coglione Storico
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8875
  • cogito, ergo me scojono
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #34 il: 07 Febbraio 2017, 15:23:19 »

il punto è che tu percepisci delle alterazioni sui cibi, usando un carbonioso.
io, con la mia sensibilità, potrei mangiare polpette di merda e definirle solo un pò strane, per cui non faccio testo.
avendo tu, evidentemente,un gusto più fino, senti la differenza. alcuni chef sostengono di riconoscere se un taglio è stato fatto ad acciaio o ceramica.... non sto qui a disquisire, ma vorrei vederlo con i miei occhi ;)

io ho detto che uso carboniosi in cucina, ma gli inox sono mille volte più semplici e pratici.
Connesso
la peggiore solitudine e' quella che si vive in due

Soffro, ma sti cazzi.
Preferisco mille dubbi ad una certezza
FURUKU!!!!
IO SONO KRATOS, E MO' SO CAZZI VOSTRI!

Puukko

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 1226
  • Collezionista di Troiate in Latta Pigiata
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #35 il: 07 Febbraio 2017, 15:47:19 »

Ho semplicemente postato due pareri per esempio sulla discordanza sull'uso dell'uno (carboniosi) e dell'altro (inox) , personalmente ho coltelli sia carboniosi che inox, fatto sta che generalmente preferisco usare un solo coltello che porto sempre con me e lo uso per tutto, infatti con il tempo e l'esperienza mi pare di aver capito che se impariamo ad usare bene un singolo coltello, potremmo farci quasi di tutto, poi con la coltellite, malattia incurabile, ogni tanto si compra una lama, e allora si ruotano, mi spiace avere dei bei coltelli carboniosi e non usarli perché al momento del cibo, mille pippe, gusto odore ecc. allora chiedevo come si trova chi li usa e i suoi perché, io l'unico che ho usato tanto , quando ero nell'esercito, un camillus pilot, ma ero molto giovane, stupido(quello ancora ) , e avevo anticorpi e globuli bianchi grossi come criceti , con gli anni i criceti si fanno più tisici è il gusto si raffina, ""//)= ciò nonostante sono alla ricerca di esperienze che mi incoraggino all'utilizzo dei carboniosi al pari degli inox, o in alternativa vendere tutti i miei carboniosi e puntare solo agli inox.

Prova a passivare le tue lame carboniose con diversi metodi. Poi provale un pochino e vedi se continui a sentire il fastidio.
Se continui a percepirlo ho paura che l'unica via sia l'inossidabile.
Però ti capisco perchè davvero anche io alcuni non li posso proprio avvicinare ai cibi che sembra di leccare una batteria.
E le cazzate le abbiamo fatte tutti, ho usato di tutto, persino un Hultafors per cucinare...
Connesso
Rinnegato dal clan CSUH dal Sensei Covino, ora seguo solo la via del CSFW

ironflyz

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 480
  • Fabrizio
    • Iron Web Studio
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #36 il: 07 Febbraio 2017, 16:48:52 »

Il mio buon C70, invece, oltre a costare pochissimo è composto solo di ferro e carbonio, entrambi ampiamente presenti nei nostri tessuti.

Scusate so che non è strettamente attinente all'argomento, ma una cosa è una sostanza chimica, come il ferro contenuto nel sangue ad esempio, cosa ben diversa è ingerire o respirare limatura di ferro, i danni che ne possono scaturire sono molto diversi. Scusate di nuovo l'ot ma il messaggio che poteva passare non è proprio esatto.
Connesso
http://www.iwstudio.net
https://coltelli.wordpress.com/
"A me Chuck Norris lascia il posto sull'autobus"
"E tu ... chi sei veramente? Tigre o Elefante ? Io sono topo ... porto la peste, sono parassita e se non stai attento ti mordo il culo !"

clodis

  • NUOVO UTENTE
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 49
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #37 il: 07 Febbraio 2017, 17:58:04 »

Ironflyz, è attinente eccome, però diverso è inquinare il cibo con un pò di passivazione, che respirare o mangiare limatura di ferro, oggi ho grattato via il coated da uno degli izula 2 che ho, appena ho tempo lo passivo e vedo di sperimentare, se proprio non va venderò i carboniosi......meglio la passivazione che quelle polveri che usano per renderli inattaccabili ........
Connesso

fabiano

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 1122
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #38 il: 07 Febbraio 2017, 17:59:01 »

Il mio buon C70, invece, oltre a costare pochissimo è composto solo di ferro e carbonio, entrambi ampiamente presenti nei nostri tessuti.

Scusate so che non è strettamente attinente all'argomento, ma una cosa è una sostanza chimica, come il ferro contenuto nel sangue ad esempio, cosa ben diversa è ingerire o respirare limatura di ferro, i danni che ne possono scaturire sono molto diversi. Scusate di nuovo l'ot ma il messaggio che poteva passare non è proprio esatto.

Non sono assolutamente d'accordo, sono anni che uso il flessibile, faccio pure lo spazza camino, quindi respiro di ogni è sono perfettamente normale e sano.
Chi mi conosce può confermarlo
🙃🙃🙃🙃😛😛😛😛👽🚀
Connesso
Quel che è detto è detto e comunque
Il sangue versato non si scorda mai
Un Neanderthal incapace con gravi problemi mentali. cit.
C'è grossa crisi su questa tera. Cit.

fabiano

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 1122
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #39 il: 07 Febbraio 2017, 18:04:43 »

In cucina uso un paio di coltellacci di mio suocero, realizzati, penso in lattina di piselli, se li guardi male arrugginiscono, poi un damasco Ikea, qualche 440 e altro che non so, non notò differenze.
In giro per i boschi, uso di ogni, D2, Opinel carbon, S35V, CPM qualcosa, Damasco carbon di Nylum, Damasco  mooolto Carbon home Made.
Sul lavoro un paio di volte il seghetto a ferro perché mi ero dimenticato il coltello.
Connesso
Quel che è detto è detto e comunque
Il sangue versato non si scorda mai
Un Neanderthal incapace con gravi problemi mentali. cit.
C'è grossa crisi su questa tera. Cit.

Puukko

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 1226
  • Collezionista di Troiate in Latta Pigiata
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #40 il: 07 Febbraio 2017, 18:10:05 »

Ironflyz, è attinente eccome, però diverso è inquinare il cibo con un pò di passivazione, che respirare o mangiare limatura di ferro, oggi ho grattato via il coated da uno degli izula 2 che ho, appena ho tempo lo passivo e vedo di sperimentare, se proprio non va venderò i carboniosi......meglio la passivazione che quelle polveri che usano per renderli inattaccabili ........

Su questo sono pienamente d'accordo con te, anche se in teoria, le coperture delle lame dovrebbero, e sottolineo dovrebbero, essere inerti.
Connesso
Rinnegato dal clan CSUH dal Sensei Covino, ora seguo solo la via del CSFW

Max

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 1633
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #41 il: 07 Febbraio 2017, 20:31:43 »

Anche io, come Fabiano e Fog sono più vicino all' umanoide che è stato l' anello di congiunzione tra la bestia e l' uomo che all' omo sapiens sapiens.
Non mi faccio troppi problemi sull' utilizzare un carbonio piuttosto che un inox.
A livello di praticità il secondo e più moderno acciaio, presente sul mercato solo dagli inizi del secolo scorso, è superiore.
Non vuol dire che non necessiti di manutenzione ordinaria o che non arruginusca. Chi vive in una città di mare lo ha ben presente.
Di certo allontana buona parte delle preoccupazioni che desta l' impiego del suo antagonista.
A livello prestazionale la tecnologia delle polveri ha dato una svolta significativa. Tutti i minerali sono parimente distribuiti e danno origine ad una struttura omogenea nella sua composizione. Un vantaggio non da poco, eppure il miglior inox non riesce ancora a sovrastare l' equivalente carbon in doti di taglio.
A questo punto la discriminate è l' utente consapevole e la sua intenzione di impiego.
Essendo il coltello uno dei primissimi utensili a servizio dell' uomo e contributo fondamentale al suo sviluppo e sopravvivenza si è evoluto in molteplici forne. Ognuna di esse perfezionata per assolvere ad un compito specifico. Il bushcraft si è specializzato nel non specializzarsi. Scusa il gioco di parole. Ovvero fa un po di tutto senza eccellere in nulla o quasi. La scelta dell' acciaio è solo tua. Guarda alle tue esigenze, valuta, soppesa quali sono le tue impellenze, a cosa puoi rinunciare e cosa deve assulotumante esserci.
In taluni casi, come è stato appuntato,  la legge impone le scelte. Per usi professionali solo inox e manicature sintetiche. Il legno,  fatta eccezione per il bamboo è bandito. La scelta è dettata dalla necessità di salvaguardare il consumatore dall' inettitudine e non curanza facendo prevenzione.
Nessuno impedisce di fare un coltello da caccia in carbonio con  manico in radica. Lo useresti per macellare a tuo uso personale . Se i rischi fossero elevati anche li sarebbe intervenuto il logiferatore. Questo la dice lunga.
Chiedere un parere è come non chiedere nulla quando il valutato è un gusto personale e non un dato oggettivo.
Fai le tue esperienze e fanne bagaglio. Ad ogni nuovo acquisto sarai sempre più vicino al tuo optimum.

Connesso

Puukko

  • ***
  • Offline Offline
  • Post: 1226
  • Collezionista di Troiate in Latta Pigiata
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #42 il: 07 Febbraio 2017, 20:59:53 »

Intervento perfetto. Grazie Max.
Connesso
Rinnegato dal clan CSUH dal Sensei Covino, ora seguo solo la via del CSFW

ub

  • UTENTE ANZIANO
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 2471
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #43 il: 07 Febbraio 2017, 21:36:02 »

Anche io, come Fabiano e Fog sono più vicino all' umanoide che è stato l' anello di congiunzione tra la bestia e l' uomo che all' omo sapiens sapiens.
Non voglio offendere nessuno, ma Fabiano è una specie a parte.
Elemento della Natura dalle fattezze umanoidi ma dai comportamenti e carattetistiche uniche, irripetibili e con alcuni aspetti inspiegabili ad oggi tramite le conoscenze del nostro sapere.
Connesso
ILLUMINATORE MAGNIFICO
Aspirante Stella della Daunia
La vita, amico, è l'arte dell'incontro
Vinicius De Moraes

«Un pessimista vede la difficoltà in ogni opportunità; un ottimista vede l’opportunità in ogni difficoltà». Wiston Churchill

Peoples i like:
Meucci
Madre Teresa di Calcutta

Fog

  • Coglione Storico
  • Moderatore globale
  • *
  • Offline Offline
  • Post: 8875
  • cogito, ergo me scojono
Re:coltello bushcraft e cibo
« Risposta #44 il: 07 Febbraio 2017, 22:21:14 »

Amen!!
Connesso
la peggiore solitudine e' quella che si vive in due

Soffro, ma sti cazzi.
Preferisco mille dubbi ad una certezza
FURUKU!!!!
IO SONO KRATOS, E MO' SO CAZZI VOSTRI!